mercoledì 17 aprile 2013

SegnaLo #25 - La fiaba della buonanotte (sconsigliato ai minori di 18 anni) di Lucio Figini

L’ultimo titolo che voglio proporvi stasera è un romanzo che mi è stato “twittato” dall’autore che l’ha scritto e io ho deciso di segnalarvelo perché mi ha piuttosto incuriosita… in primis per il titolo! Essendo un mix di giallo, thriller e mistery rientra di sicuro nei generi di mio interesse, per quanto l’hard boiled nominato nella sinossi mi mette qualche dubbio (ormai lo sapete che il troppo sesso a volte mi fa perdere interesse anche per storie che meritano!).

LA FIABA DELLA BUONANOTTE
(sconsigliato ai minori di 18 anni)
Di Lucio Figini
Editore Amazon
Formato Ebook
Euro 2,68
TRAMA: “Tutto ciò che viene detto, può essere anche scritto. Non tutto ciò che si prova, può invece essere descritto. Perché, se ci sono luoghi dove le emozioni acquistano corpo, essi non sono di questa terra.”
David si trova in uno di questi luoghi. È uno psicoterapeuta di Marsiglia, con una figlia e il ricordo di una moglie. Disilluso, stanco, distrutto da un passato che vuole dimenticare.
La Veggente, invece, abita in questa terra di mezzo, dove sbranare sembra essere l’unico modo per sopravvivere, dove amare è pericoloso quanto vivere.
Un romanzo che parla di un incontro che non sarebbe mai dovuto accadere. Di quanto sia pericoloso per un uomo leggere troppo in profondità nel proprio animo. E di cosa sia disposto a fare per tornare dall’unica persona che abbia mai amato: sua figlia Iris.
Giallo psicologico, thriller, mistery, hard boiled, per tutti coloro che ancora hanno bisogno di un’etichetta, per fingere delle certezze nella vita.
In realtà è solo un viaggio allucinante, ma quanto mai reale, tra sesso e amore, violenza e dolcezza.



L’autore:
Lucio Figini nasce a Voghera l’8 Febbraio del 1971 e da allora sperimenta alcuni ambiti dell’esperienza umana: laureato come Educatore Professionale, impiegato in ambito riabilitativo psichiatrico dal 1997, marito dal 2003 e padre della meravigliosa Giada dal 2006, precisamente dalle ore 21.48 del 7 ottobre dello stesso anno, afferma di scrivere per diletto e perché è affascinato dal poter vivere altre delle sue ipotetiche vite. Autore di poesia e narrativa: ESSERE SOTTO LE PAROLE (Montedit), AUTOBIOGRAFIA DI UNO SCONOSCIUTO (Arduino Sacco editore) Ultimi romanzi: LA DISCENDENZA DELL'ACQUA e SOPRAVVIVERE A UN ANGELO (Cicorivolta edizioni).

Questa non è l’opera di esordio dell’autore, quindi se siete curiosi di saperne di più potete sbirciare QUI.
Il libro è disponibile su Amazon, ma se prima ne volete un assaggio si possono leggere i primi 5 capitoli in anteprima QUI. Io personalmente ho voluto dare un’occhiata all’anteprima e ora sono ancora più curiosa di prima: sicuramente è sconsigliato al pubblico giovane (come dice il titolo stesso), non tanto per il sesso ma per la violenza e la crudezza delle scene che ho trovato nei primi 5 capitoli… figuriamoci con l’avanzare della storia! Quindi se siete facilmente impressionabili, mi sa che vi conviene lasciare perdere perché da quel poco che ho letto l’autore non è certo tirchio sui dettagli “fastidiosi”, ma se avete un po’ di pelo sullo stomaco dovreste dargli un’occhiata.
Cosa ne pensate?
E con questo è davvero tutto per stasera, quindi passo e chiudo :)

1 commento:

  1. Grazie per la segnalazione inaspettata, Lucio Figini

    RispondiElimina