giovedì 31 maggio 2012

Wish List #2

PROSSIME USCITE IN ARRIVO!
Ecco le nuove aggiunte alla Wish List per quanto riguarda il mese di Giugno 2012: parrebbe essere un mese piuttosto fitto di uscite, tutte molto interessanti. Ma bando alle ciance e andiamo al dunque.
Parto con una svista per di Maggio. Il primo libro dell’elenco era segnalato in uscita a Giugno, ma ho appena scoperto che è disponibile sul sito di Amazon giusto da oggi ed è anche il primo che acquisterò, perché la mia fase zombie ha fame di nuove pagine!!


0. DUST & DECAY di Jonathan Maberry


Edizione Delos Books - Odissea Zombie
Pagine 490
Euro 16,90
TRAMA:
Sono trascorsi sei mesi dalla terribile battaglia contro Charlie-occhio di vetro e Motor City Hammer, nelle infestate terre di Rot & Ruin; sei mesi da quando Benny Imura e Nix hanno visto qualcosa sorvolare i cieli. Qualcosa che ha cambiato per sempre la loro vita.
Ora, dopo mesi di rigorosi allenamenti impartiti dal grande cacciatore di zombie Tom Imura, Benny e Nix sono pronti per lasciare Mountainside in cerca di un futuro migliore. Lilah, la Lost Girl, e il miglior amico di Benny, Lou Chong, andranno con loro.
Il viaggio si prospetta interessante. Ma pochi istanti dopo aver superato i cancelli del fortilizio, la compagnia si rende conto che qualcosa di strano aleggia tra i boschi; non si tratta solo di zombie, ma anche di animali selvaggi mai visti prima, uomini deliranti, falsi profeti e... ciò che resta degli orrori di Gameland, dove gli adolescenti sono spinti a battersi per la propria vita in perversi giochi di sopravvivenza.
E peggio che mai… può quel diavolo di Charlie-occhio di vetro essere ancora vivo?
A Rot & Ruin ogni cosa può ucciderti. E non tutti, nella piccola compagnia, riusciranno a sopravvivere...

Secondo atteso volume di questa serie zombie, ambientata in un futuro post-apocalittico reso decisamente credibile dall’autore. Nel mondo di Rot & Ruin (che da il nome al primo volume) i vivi sono a volte più pericolosi dei non-morti!
Con Rot & Ruin Jonathan Maberry si è aggiudicato in aprile il Bram Stoker Award.
Uscita OGGI!

1. IL DIARIO DEL VAMPIRO - LA MASCHERA di Lisa J. Smith





Editore Newton & Compton
Pagine 224
Euro 12,90
TRAMA:
Elena Gilbert e i suoi amici sono riusciti a salvare Fell’s Church dalle forze del male. Ma hanno dovuto pagare un caro prezzo: la morte di Damon, l’affascinante vampiro che ha lottato con tutte le forze contro suo fratello Stefan per conquistare il cuore dell’amata Elena. Ora Elena e Stefan sono finalmente insieme e nulla sembra poter ostacolare la loro felicità. Eppure Elena non riesce a dimenticare Damon, e di notte continua a sognarlo. Mentre la ragazza sente crescere dentro di sé la passione e il tormento, segni inquietanti come presagi rivelano un pericolo imminente per Elena e i suoi amici: i loro nomi cominciano ad apparire uno dopo l’altro in strane circostanze, come in un nefasto annuncio di morte. E questo non è che l’inizio di un altro terribile incubo, perché una nuova minaccia incombe su Fell’s Church: una catastrofe di proporzioni immani si sta avvicinando…

Arriva un nuovo capitolo della saga che ha dato vita alla fortunata serie televisiva The Vampire Diaries. Questo è il primo volume non scritto da Lisa J. Smith, licenziata dalla società, bensì da una Gosth writer… staremo a vedere come sarà.
Uscita 07/06/2012
Al seguente link è possibile leggere un estratto del libro: http://www.newtoncompton.com/newton/upload/File/estratti/diariovampiromascheraestratto.pdf

2. RAPTURE di Lauren Kate



Editore Rizzoli
Pagine 432
Euro 18,00
TRAMA:
È la profezia che perseguita Daniel e gli fa credere che davvero la sua storia con Luce non abbia alcuna speranza di concretizzarsi, a parte i fugaci incontri tra un secolo e l'altro che non sono bastati a nessuno dei due. È vero, solo un amore impossibile può essere eterno, ma è una ben magra consolazione per un angelo caduto che nonostante la sua esperienza millenaria prova ancora i moti di un adolescente. E in questo ultimo libro della saga di Fallen tutti i nodi verranno al pettine.

Giunge infine al termine, dopo lunga attesa, la saga di Daniel e Luce, iniziata con Fallen nel 2010 (seguito da Torment e Passion). Ottima la scelta di mantenere le cover originali.
Uscita 13/06/2012

3. IL DIARIO DEGLI ANGELI- LA SCONFITTA di Lili St. Crow





Editore Newton & Compton
Pagine 288
Euro 14,90
TRAMA:
I guai non sono finiti, per l'intrepida Dru Anderson. Il perfido Sergej ha rapito il suo amico del cuore, Graves, e per salvarlo dovrà lanciarsi in una missione che si prospetta simile a un suicidio. Ma un'altra terribile incognita la aspetta al varco: Anna, che già in passato aveva sconfitto la madre di Dru, ha sete di vendetta. È davvero giunta l'ora della resa dei conti e Dru non è certa di essere all'altezza di questo compito. Forse il suo affetto per Graves rischia di indebolirla. In una situazione ormai al limite Dru dovrà mettere alla prova tutto quello che ha imparato da Cristophe, ma al tempo stesso non potrà fare a meno di interrogarsi su quel che prova davvero per lui. In un universo in cui nulla è come sembra, dove buoni e cattivi si confondono, la giovane Anderson dovrà imparare sulla propria pelle cosa significa amare qualcuno, anche a costo della propria vita.

Finalmente, dopo un’attesa che mi è sembrata infinita torna la giovane Dru Anderson, nel 4° volume che la vede protagonista: solo uno ne manca alla fine della serie e all’epilogo finale.
Uscita 14/06/2012

4. CHI E’ MARA DYER di Michelle Hodkin



Editore Mondadori
Pagine 280
Euro 16,00
TRAMA:
Mara Dyer si sveglia dal coma in ospedale senza ricordare come ci sia finita. È sopravvissuta a un incidente in cui il suo ragazzo e dei suoi amici hanno perso la vita. Ma cosa ci facevano lì? Mara è confusa, si sente persa. Inizia ad avere paura anche di se stessa. Un'illusione di serenità potrebbe essere l'incontro con il dolce e protettivo Noah, eppure i fantasmi non spariscono, le allucinazioni si fanno più insistenti e la morte continua a circondarla... e se fosse lei stessa la causa di tutto? Se fosse lei ad avere il potere segreto di uccidere con il pensiero? Anche Noah ha un segreto, che potrebbe essere la loro salvezza. O la condanna definitiva del loro amore.

Questo è il primo di una nuova serie con protagonista Mara Dyer e, anche se seguo già troppe serie, mi ispira davvero tanto. Un grazie a Blake16 del Blog lasciamileggere,che me lo ha fatto scoprire!
Uscita 19/06/2012

5. TORN. RITORNO DAL REGNO PERDUTO (TRYLLE VOL. 2) Amanda Hocking



Editore Fazi - Lain
Pagine 350
Euro 9,90
Da quando Wendy Everly ha scoperto la verità su di sé – essere una changeling scambiata alla nascita – sa che la sua vita è destinata a trasformarsi, ma ancora non immagina fino a che punto la spingeranno gli eventi. I Vittra, popolo nemico dei Trylle, non si fermeranno davanti a niente pur di sottrarre Wendy alla sua famiglia. Così, con una guerra sempre più imminente, l’unica speranza per Wendy di salvare il mondo dei Trylle è quella di imparare a usare i poteri di cui è dotata e di sposare un uomo che sia di stirpe nobile come lei. Ma questo significa abbandonare sia Finn, la sua affascinante guardia del corpo, che Loki, un principe Vittra per il quale prova un’attrazione sempre più irresistibile. Divisa tra i sentimenti e l’appartenenza alla sua gente, tra amore e dovere, Wendy è posta di fronte a una scelta delicata e rischiosissima, che potrebbe costarle la perdita della libertà.

Un altro atteso ritorno, quello di Wendy Everly, protagonista della trilogia Trylle di cui Torn è il 2° volume (il 1° è Switched). Questa fortunata serie fantasy è stata pubblicata dall’autrice a spese sue su Internet (dopo essere stata respinta da vari editori) riuscendo in breve tempo ad avere un seguito di fans talmente ingente da attirare infine l’attenzione delle persone giuste, che ne hanno fatto un romanzo di successo presto tradotto in venti paesi! Complimenti ad Amanda Hocking.
Uscita 22/06/2012

6. A UN PUNTO MORTO di Charlaine Harris





Editore Delos Books
Pagine 320
Euro 15,90
TRAMA:
Essendo da sempre in possesso di poteri telepatici, Sookie Stackhouse si è resa conto prestissimo dell’esistenza di cose che preferiva non sapere. E adesso che è adulta, si rende conto che ci sono cose di cui è a conoscenza, ma che preferirebbe
non vedere… come per esempio Eric Northman intento a nutrirsi da un’altra donna. Una più giovane. Ci sono un paio di cose che le piacerebbe dire al riguardo, ma è costretta a tacere, perché Felipe de Castro, il re vampiro della Louisiana (come anche dell’Arkansas e del Nevada) è in città. Quello è decisamente il momento peggiore perché un corpo umano venga ritrovato nel giardino di Eric… soprattutto
se si considera che si tratta del corpo della donna di cui ha appena bevuto il sangue. Spetta a Sookie e a Bill, uffciale Investigatore dell’Area Cinque, risolvere il mistero di quell’omicidio. Sookie pensa che, almeno questa volta, il destino della ragazza morta non abbia niente a che vedere con lei, ma si sbaglia. Ha un nemico, uno molto più astuto di quanto potrebbe mai sospettare, e che è deciso a distruggere il suo mondo.

Arriva questo mese anche una nuova avventura per Sookie Stackhouse, la 12° per la precisione, quasi in contemporanea con l’America.
Uscita 27/06/2012 (sul sito Delos dal 20/06/2012)

PER QUESTO GIRO HO FINITO! CI VEDIAMO CON LE PROSSIME USCITE :-)

martedì 29 maggio 2012

Recensione di Matched La scelta di Ally Condie

Editore: Fazi
Pagine: 350
Euro 9,90
TRAMA:
Cassia non ha mai avuto dubbi: la Società sceglierà sempre il meglio per lei. Cosa leggere, cosa amare. In cosa credere. E quando Il volto di Xander appare sullo schermo dell'Abbinamento, il sistema che unisce individui geneticamente compatibili per creare coppie perfette. Cassia non ha incertezze: è lui il suo Promesso, il ragazzo giusto per lei. La sua gioia, tuttavia, non durerà a lungo: un malfunzionamento del Sistema le mostrerà il volto di un'altra persona, proprio prima che lo schermo si oscuri, qualcuno che lei conosce, Ky Markham. La Società le comunica che si è trattato di un errore tecnico, cosa rara in un mondo in cui le sviste non sono ammesse, ma Cassia non può impedirsi di pensare a lui, d'incontrare il volto del ragazzo In ogni suo sogno, in ogni suo pensiero. E una domanda, la più proibita e pericolosa, inizia a farsi strada: e se non fosse lei a essere sbagliata? Se fosse Ky il suo vero Promesso? Quale sarà la scelta di Cassia? Tra Xander e Ky, tra un amore obbligato e un amore che è il simbolo stesso della ribellione, chi avrà la forza di scegliere?

Rieccomi alla fine di un’altra lettura. Premetto che mi permetterò qualche piccolo Spoiler, perché altrimenti mi risulterebbe difficile scrivere la mia opinione in merito.
Oggetto della recensione è un romanzo distopico in piena regola, primo di una trilogia, ambientato in un futuro ipotetico in cui il libero arbitrio è solo un lontano ricordo. In questo libro la perfezione del mondo e del genere umano è stabilita proprio dall’impossibilità di prendere le proprie decisioni: tutto quanto, dal cibo che si mangia alla persona con cui condividere la vita, vengono scelti dalle alte sfere! Tipica premessa di un buon distopico… e come sempre “non è tutto oro quello che luccica”!
Ovviamente per il lettore è subito evidente l’orrore di una vita in cui non si è padroni di se stessi: la società ti manda il cibo a casa in base al tuo fabbisogno calorico, ti dice che lavoro fare, che persona sposare, come occupare il tempo… e ti tiene sotto controllo anche nel sonno, per essere pronta a intervenire in caso della minima irregolarità: e questo puntualmente succede. La protagonista è nata e cresciuta in questo mondo e tutto le sembra normale e, come tutti si aspettano, trepida in attesa della sua cerimonia di Abbinamento, in cui la Società le mostra il volto del suo Promesso… colui che è previsto sposerà al compimento dei 21 anni. E sarà proprio il suo Abbinamento a segnare l’inizio dei suoi dubbi sull’impeccabilità del sistema che governa il mondo.
Fa rabbrividire il pensiero di vivere in questo modo: noi che spesso ci appelliamo al libero arbitrio, noi che spesso ci lasciamo guidare dal cuore e noi che ci vantiamo di costruirci il nostro futuro… pensare di lasciare che altri prendano tutte queste decisioni per noi sembra quasi un sollievo… per circa 3,5 secondi!!!
E presto anche Cassia si renderà conto che tutta la perfezione che la circonda resta perfetta solo finchè non si pensa con la propria testa.
Questa lunga premessa è per dire che l’idea del libro è sicuramente ottima e l’ambientazione inquietante a causa di questa Società che cura tutti i più piccoli particolari. Quindi quando ho iniziato la lettura sono rimasta piacevolmente coinvolta… ma c’è un MA! La parte centrale rallenta talmente tanto che a volte mi chiedevo se non ero tornata al capitolo precedente… (attenzione SPOILER) una serie infinita di escursioni su una collina, punteggiate da piccole trasgressioni: troppo lunga la serie di escursioni e troppo piccole le trasgressioni! L’idea di fondo è sicuramente bella perché ogni giorno Cassia e Ky (e si lui, non il promesso che la Società ha scelto per lei) salgono più in alto sul percorso e le loro trasgressioni alle regole aumentano di intensità, fino al raggiungimento della cima e della trasgressione massima. (fine SPOILER)
Dopo questo percorso in salita, finalmente il romanzo ricomincia a scendere e prende velocità verso il finale, in cui il controllo che Cassia ha cercato di acquisire viene completamente sradicato da una serie di eventi che non può cambiare (anche lei usa una metafora simile per descrivere la sua vita). Ovviamente, essendo un primo volume, la conclusione di Matched mi ha lasciata con il desiderio di leggere il secondo per scoprire cosa succederà dopo e con l’amaro in bocca per la piega che ha preso la situazione: sapevo di non dovermi aspettare il lieto fine, ma mi auguravo un po’ più di speranza.
Comunque, malgrado qualche momento di noia, il mio giudizio finale è sicuramente positivo e una volta chiuso il libro mi ha lasciato la soddisfazione di non aver sbagliato l’acquisto J
Per finire, invece della solita cover originale, vi lascio con il trittico delle cover originali che a mio avviso danno un’idea dell’evolversi della storia e della protagonista: le tre sfere verde, blu e rossa rappresentano le tre pillole che ogni persona si deve portare appresso fin dall’infanzia. La ragazza del primo volume è imprigionata in una di esse (infatti Cassia, malgrado i tentativi, non riesce a “liberarsi”), quella del secondo volume comincia a rompere la sua “prigione” e quella del terzo è finalmente libera!























VOTO:

sabato 26 maggio 2012

Wish List #1

Con questo post ho deciso di iniziare la mia prima "rubrica". Il titolo parla già da solo: ovviamente segnalerò i libri che stanno per essere pubblicati e che di certo andranno a ingrossare prima la mia lista dei desideri e poi la mia libreria! Mi auguro di riuscire a pubblicare una o due volte al mese in base al numero di uscite previste e alle informazioni che riesco a reperire sul web.
Quindi, anche se sta finendo, iniziamo con il mese di MAGGIO che prevede 3 new entry.

1. DESTINED di P.C.& Kristin Cast
Edizione Nord
Pagine 405
Euro 16,50

Cover originale

Finalmente l’atteso Nono capitolo della saga “La casa della notte” scritta a quattro mani dalle Cast madre e figlia. Proseguono le avventure dei novizi della scuola di vampiri, perseguitati da una preside (scusate Sacerdotessa) con manie di grandezza. Già in libreria da due giorni, in quanto uscito il 24/05/2012. Per quanto non segua volentieri saghe così lunghe, in questa ci sono troppi personaggi che mi hanno conquistata e non vedo l’ora di scoprire in quali nuovi guai riusciranno a cacciarsi!
TRAMA:
Quella sciocca di Zoey Redbird doveva restarsene sull'isola di Skye. Se fosse diventata la nuova Regina dei Guerrieri, isolandosi dal mondo, forse avrei scelto un'altra vittima umana per portare a termine il mio rituale. Invece lei è tornata, quindi sono stata costretta a uccidere sua madre, Linda Heffer. E, in cambio di questo sacrificio offerto al Male personificato, ho ottenuto Aurox, un potentissimo Guerriero privo di volontà, creato per obbedire a ogni mio ordine. Inoltre ora Zoey è troppo sconvolta persino per uscire dalla sua stanza, e quindi posso finalmente agire indisturbata. Anzitutto chiederò ad Aurox di ammazzare gli alleati più pericolosi di Zoey: il suo Guardiano e quell'intrigante di Stevie Rae, la prima Somma Sacerdotessa Rossa. Poi, quando anche tutti i suoi amici novizi saranno stati eliminati, potrò finalmente realizzare il mio sogno. Ben presto, Nyx verrà annientata e io, Neferet, diventerò la nuova Dea dei vampiri.

2. BLACK MOON. L’OMBRA NEL CUORE di Keri Arthur 

Newton & Compton
Pagine 288
Euro 12,90
Cover originale

Ecco un altro seguito! Questa volta la saga è New Moon con le avventure di Riley Jenson, raro caso di ibrido vampiro-mannaro. La protagonista lavora per il Dipartimento Razze diverse! Tra creature di vario genere, scene di sesso e altre di azione le avventure e le disavventure non mancano. Io ho letto solo i primi due e ora sto pazientemente comprando i successivi, impilandoli l'uno sull'altro in attesa di quello conclusivo, per leggerli tutti insieme: gli eventi e l'avvicendarsi dei personaggi erano così tanti nei capitoli iniziali, che per non perdermi nulla per strada ho deciso di pazientare... dopo questo Ottavo capitolo, ne resta solo uno.
Uscita: 31/05/2012
TRAMA:
Il guardiano del Dipartimento Razze Diverse, Riley Jenson, sa bene cosa può accadere quando la notte scatena gli istinti più feroci. Il caso su cui questa volta è chiamata a indagare, tuttavia, è più inquietante e intricato del solito: in uno dei locali trendy della città, luogo di incontro tra umani e vampiri, sono avvenuti brutali omicidi. Le vittime sono state orribilmente decapitate e il colpevole non ha lasciato nessuna traccia… Mentre Riley si lancia a capofitto in questa nuova indagine, un altro mistero colora di sangue le notti di Melbourne: alcune donne vengono ritrovate uccise, senza che sul loro corpo appaia alcun segno di violenza. Le due serie di crimini non sembrano in relazione fra loro, ma forse sono opera della stessa mano omicida. Come se non bastasse, Riley deve vedersela anche con due agguerriti amanti: Kye Murphy, il lupo mannaro che accende il suo sangue, e Quinn, l’elegante vampiro che ha più di mille anni di esperienza nel sedurre le donne ed esaudire i loro più inconfessabili desideri…

3 . L'INGANNO DELL'OSCURITA' di Emma Holly
Leggereditore
Pagine 320
Euro 10,00

Cover originale

E per finire l'ultimo capitolo di una trilogia: quella scritta da Emma Holly che racconta la storia del vampiro mutaforma Edmund Fitz Clare, le cui avventure si svolgono tra il 1933 e il 1934. Non posso esprimere un parere sulla trilogia perchè non l'ho ancora iniziata. Possiedo solo il primo libro (Il profumo dell'oscurità) e rimando l'acquisto dei successivi due a dopo la lettura di quello in mio possesso. Anzi se qualcuno ci si è già avventurato mi dite se ne vale la pena e cosa ne pensate?
Uscita: 31/05/2012
TRAMA:
La resa dei conti è vicina, il destino dell’intera umanità è sorretto da un fragile equilibrio. L’oscurità è ingannevole, come lo sguardo di un vampiro...Edmund Fitz Clare è stato finalmente liberato grazie all’intervento della propria famiglia, ma è ancora ossessionato dai suoi rapitori, che sono riusciti a scappare. Come se non bastasse, un’altra ombra lo opprime: la gelosia nei confronti di suo figlio. Graham, divenuto vampiro per salvarlo, ha morso Estelle, la fidanzata del padre. Pur conoscendo il motivo di questo gesto, Edmund arde di gelosia, rischiando di compromettere la sua vera e unica missione: la vendetta verso coloro che tramano contro di lui. Un conflitto ancora più aspro è alle porte, e tutti i Fitz Clare potrebbero divenire le pedine di un gioco letale. Riuscirà l’unione inscindibile di questo straordinario clan, a superare l’ultima, definitiva prova?
Visto che questa serie è conclusa allego le copertine dei primi due volumi:

 

giovedì 24 maggio 2012

Recensione Hunger Games - Il canto della rivolta


Hunger Games - Il canto della Rivolta
Suzanne Collins
Mondadori
Pagine 420
Euro 17,00
TRAMA:
Contro tutte le previsioni, Katniss è sopravvissuta agli Hunger Games per la seconda volta. Ma anche se ora è lontana dall’arena sanguinaria, non può dirsi salva. Capitol City è molto arrabbiata. Capitol City vuole vendetta. E chi è destinato a pagare per i disordini? Katniss, ovviamente, la Ragazza di fuoco. Come se non bastasse, il Presidente Snow tiene a precisare che ormai tutti sono in pericolo, nessuno escluso: la famiglia di Katniss, i suoi amici più cari, tutti gli abitanti del Distretto 12.
 Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l'Arena sembrerà una passeggiata.
FI-NI-TO!!! Finalmente ho finito il terzo libro degli Hunger Games!
Il mio finalmente non è del tipo “meno male che sono riuscita ad arrivare alla fine perché non ne potevo più”… tutt’altro: è più il sollievo di aver finalmente scoperto l’epilogo.
Questo terzo libro della serie è stata una strana esperienza di lettura. I primi due volumi li avevo divorati in una manciata di ore, faticando a staccarmi dalle pagine. Questo invece ci ho messo quasi una settimana a leggerlo… dopo un po’ dovevo riemergere da Panem e prendermi una pausa!
Cerco di spiegarmi. Premetto che il libro mi è piaciuto come gli altri, ma non mi aspettavo di certo tutto quello che succede nel corso di queste 420 pagine… dolori, delusioni, colpi di scena: in alcuni momenti l’angoscia per le situazioni descritte e la paura di scoprire che le cose potevano peggiorare ulteriormente, mi costringevano a chiudere il libro e rimandare a dopo lo shock del seguito!
Tutta la saga non è di sicuro una fiaba romantica o un fantasy tutto fate e sirene… sin dalle prime pagine del primo Hunger Games ci si rende conto che il mondo in cui ci si sta avventurando è tutto fuorché rose e fiori e ci si aspetta già la violenza e le dure prove che affronterà la protagonista (ci avete mai fatto caso che, girale come vuoi, tutte le visioni del futuro sono sempre drammaticamente negative? Anche quelle che all’apparenza sono più rosee del presente, nascondono la brutta sorpresa…): in fondo si offre volontaria al posto della sorellina Prim per partecipare ad un reality “uccidi o muori” in cui, come direbbe Highlander, ne resterà soltanto uno!
I primi due libri quindi mettono a nudo le paure e le debolezze della protagonista, così come la forza di non arrendersi e un cuore enorme che cerca di nascondere fino alla fine… e in ogni pagina sono stata a fianco di Katniss a fuggire, combattere e sopravvivere, fuori e dentro l’arena!
Ma “Il canto della rivolta” supera entrambi i volumi precedenti per la brutalità degli eventi che travolgono la nostra eroina… La Ghiandaia Imitatrice è costretta a superare dolori sia fisici che mentali, che piegherebbero la maggior parte delle persone. Le perdite umane non si contano, come in ogni guerra, ma alcune toccano più nel profondo l’eroina (e con lei i lettori), frantumando ogni volta una parte della sua anima che non rinascerà più: una in particolare mi ha lasciata senza fiato, ma non posso dire di chi (tu che l’hai letto hai capito, vero?).  In alcuni momenti mi sono arrabbiata con Katniss per come reagiva (soprattutto alla situazione di Peeta), mentre in altri mi ha fatta esultare ( a pagina 398 sono addirittura saltata in piedi dal divano col libro in mano!!)… ma di certo una cosa che non mi sarei mai aspettata da un libro come Hunger Games erano le lacrime: proprio stamattina, mentre mi avvicinavo all’epilogo mi sono trovata con grossi lacrimoni sulle guance ( per chi non l’ha ancora letto non anticipo se erano lacrime di gioia, sollievo o dolore).
Approfondire la recensione senza spoilerare è davvero difficoltoso, posso solo dire che anche le due figure maschili (Peeta e Gale) subiranno profondi cambiamenti rispetto al passato, tanto da arrivare a chiedersi se Katniss non sia destinata a restare sola!
Io sono sempre stata dall’inizio PRO-Peeta, quindi chi ha già finito almeno una buona parte del libro può capire l’angoscia di vedere cosa il Presidente Snow e Capitol City sono arrivati a fargli.
Un altro personaggio che mi è davvero piaciuto in questo terzo libro è Finnick, che rivelerà i drammatici motivi che l’hanno portato a essere quello che era e che diventerà un prezioso alleato di Katniss nell’affrontare insieme il dolore (sicuramente molto più efficace di Gale, che mi ha davvero delusa).
Per finire vi lascio con una domanda: qualcuno ha fatto caso al riassunto della trama sul risvolto di copertina? Ma chi li scrive si degna di leggere il libro? Katniss sta per sposarsi?!? Forse nel secondo libro, ma certo non in questo… Mmmha!
Comunque è sicuramente una trilogia che vale la pena di leggere… e anche rileggere J
VOTO:


Per chi non si è ancora avvicinato alla saga faccio seguire anche le cover (tranne il primo libro, le successive sono uguali a quelle originali) e le trame dei primi due libri.
Primo libro della trilogia
TRAMA:
Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Secondo libro della trilogia
TRAMA:
Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Ca-pitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…
Cover UK

martedì 22 maggio 2012

Trilogie e Saghe... la nuova moda





Questa volta invece di recensire un libro in particolare vorrei condividere un pensiero che mi assilla da un po'!
Ma questa nuova moda dei libri che non finiscono... è davvero una buona idea o molto spesso è un metodo comodo per gli autori per continuare a guadagnare senza inventare nuovi personaggi?
Mi ricordo non troppi anni fa, che entravo in una libreria, guardavo le copertine, leggevo le trame e poi andavo alla cassa con uno o più nuovi romanzi tra le mani. Adesso non è così semplice: prima di comprare qualcosa devo verificare che non sia il terzo o il dodicesimo di una saga già iniziata, oppure, se anche è il primo, sincerarmi che non sia seguito da altri 20.000 volumi!
Insomma la prima saga a cui mi sono avvicinata, se non ricordo male, è stata quella magica di Harry Potter: ho letto i primi tre volumi insieme e mi sono innamorata di questo mondo e dei suoi personaggi... anche se a posteriori devo ammettere che il sesto e il settimo libro non sono stati belli come i primi (la magia luminosa dell'inizio è stata gradatamente sostituita da un'opprimente oscurità fisica ed emotiva).
Poi è arrivato Twilight e anche quello ha spopolato e stravenduto e io sono stata e sono tra le sue fans... ma a volte mi chiedo è da qui che è partita questa mania per le saghe?
Dopo Twilight è stato ripubblicato il Diario del Vampiro della Lisa J. Smith, di cui i primi 4 volumi (anche se non li ho trovati all'altezza di quelli della Meyer) erano già stati pubblicati tra il 1991 e il 1992 senza arrivare in Italia: da noi sono arrivati sfruttando la scia del successo di Twilight, e a quei primi volumi che raccontavano una storia finita... ne sono stati aggiunti innumerevoli altri in cui la storia è stata riaperta (uscendo forse un po' troppo dalle righe!) e che a tutt'oggi non è finita: sinceramente ormai continuo a comprarli quando escono perchè ne mancano pochissimi a finire la collezione, ma l'entusiasmo è già finito da un bel  po'.
Un'altra autrice che ha fatto delle saghe la sua filosofia è Laurell K. Hamilton che praticamente guadagna da anni con due sole eroine Anita Blake e Meredith Gentry. Quando iniziai a leggere i libri di Anita le saghe interminabili non erano ancora così di moda e i libri belli sui vampiri non erano molti, ma se avessi saputo cosa mi aspettava probabilmente non li avrei mai presi: dopo 15 romanzi ancora non si vede la fine e ne mancano almeno ancora 5! A parte il capitale che viene a costare lo scoprire cosa ne sarà di Anita, a furia di dai e dai cominci quasi a sperare che si trovi davanti un nemico che la sconfigga, per non dover più comprare i suoi romanzi: sottolineo che le mie opinioni sono del tutto personali, ma rispetto ai primi volumi in cui lei era un'eroina tutta d'un pezzo, dove c'erano casì da risolvere e microstorie che avevano una conclusione... siamo passati ad un'Anita irriconoscibile, con una percentuale di sesso spinto del 70% contro un 30% di svolgimento della trama. Quello che penso è, a un certo punto, come per l'autrice e così per i lettori un personaggio dovrebbe non aver più nulla da mostrare, arrivando al momento di una conclusione... non trovo giusto stravolgere completamente un personaggio solo per creare nuove cose da raccontare, sarebbe meglio crearne uno nuovo di zecca!!
La saga di Meredith Gentry invece ho deciso di chiuderla con l'ultimo libro pubblicato (Lacrime di Tenebra) che mi sembrava un bel finale della storia: così come usava una volta, immaginerò io gli eventi successivi e il mio happy end!
ECCO COSA MI STRAMANCA!
I romanzi di un tempo lasciavano molto più spazio ai lettori di usare la fantasia per creare un seguito agli eventi narrati! Si sospirava, si sorrideva o si piangeva a seconda della storia, ma non si sentiva il bisogno di sapere cosa veniva dopo... adesso troppo spesso non si arriva alla fine se non dopo un paio d'anni.
Anche tantissime trilogie che ho apprezzato (un esempio: Shiver di Maggie Stiefvater), avrebbero tranquillamente potuto fermarsi al primo libro, senza per questo perdere in qualità...anzi!
Con questo non voglio passare per una ANTISAGA, assolutamente no, anche perchè sono numerose quelle che ho divorato (delle Cronache dei Gardella ho adorato ciascuno dei 5 libri di cui è composta la serie) e che tutt'ora seguo. Mi chiedo solo se dietro questo proliferare di  romanzi seriali non ci sia solo un interesse di marketing, più che un attenzione ai moderni lettori: in pratica un nuovo trucco per vendere più libri!


Con alcuni autori datati ad esempio andavo sul sicuro (Stephen  King, Mary Higgins Clark, Dean Koontz)... se compravo un loro romanzo a scatola chiusa, ero certa che avrei avuto un inizio e una fine nello stesso volume, ed era un pensiero rilassante! Invece l'ultimo acquisto fatto di Koontz, Frankenstein L'immortale, si è rivelato essere il primo di 5. Così ora mi tocca controllare anche gli autori storici, oltre che i nuovi :-((
Ovviamente esistono ancora i romanzi autoconclusivi, ma spesso ci rinuncio perchè ho in lista di acquisto troppi seguiti! Devo dire infatti che ultimamente, prima di iniziare una nuova avventura, mi informo, in modo da non imbarcarmi in serie infinite: prendo in considerazione al massimo le trilogie (e in qualche raro caso le quadrilogie). 3 mi sembra il numero perfetto per non esagerare con lo svolgimento degli eventi. Per far questo seguo un blog dove c'è lo schema di tutte le saghe in corso... e, con il numero di pubblicazioni nuove in continuo aumento, è l'unico modo per non perdermi!
Se volete dare un'occhiata l'indirizzo è qui di seguito :Schema delle serie.
Sparse per l'articolo ho infilato alcune cover di libri che a me sono piaciuti molto... per farmi perdonare dello sfogo! A presto...

sabato 19 maggio 2012

Premio Blog Portafortuna

Lenah del blog Il mondo racchiuso nei Libri mi ha assegnato il mio primo premio. GRAZIE MILLE!
LE REGOLE:

1. Ringraziare chi ci ha donato il premio
2. Elencare i tre cibi che amiamo di più
3. Elencare 10 blog meritevoli del premio


 
Punto 1 eseguito.

Punto 2: non sono una mangiona ma adoro il cioccolato al latte, la pizza e il pollo arrosto, quello con la pelle bella croccante... mmmh!

Punto 3:
So che purtroppo sono solo cinque, ma avendo appena intrapreso questa avventura come blogger sono i soli blog che ho per ora scelto come preferiti... e non voglio aggiungerne altri tanto per fare solo per raggiungere il numero!
:-)

venerdì 18 maggio 2012

Recensione di "Il libro segreto delle Sirene" di P.C. Cast


Il libro segreto delle Sirene
P.C. Cast
Newton & Compton
Pag. 346
Euro 9,90
TRAMA:
Christine Canady, detta CC, sergente dell’Aeronautica militare statunitense, vorrebbe tanto un pizzico di magia nella sua normalissima, monotona vita. Così, la sera del suo venticinquesimo compleanno, mentre festeggia da sola nel proprio appartamento, non si limita a esprimere il classico desiderio, ma, per gioco, si spinge fino a improvvisare un misterioso rituale, invocando niente meno che l’intervento di una dea. Di certo non si aspetta che la sua richiesta venga esaudita…
E invece, durante il trasferimento per una missione, l’aereo del sergente Canady precipita nell’oceano e la vita di Christine cambia per sempre. La ragazza, infatti, si risveglia incredula nel corpo di Ondina, la leggendaria sirena figlia del re del mare. L’oceano però si rivela ben presto un luogo molto pericoloso, e sua madre Gea, la dea della terra, decide di trasformarla in una fanciulla, permettendole di trovare rifugio sulla terraferma. Ma è al mare che Ondina desidera tornare, e all’affascinante Dylan, creatura degli abissi, che le ha rubato il cuore…
 Oggi voglio parlare di un altro libro letto già da un po' (diciamo una decina abbondante di libri fa!), che però mi ha così emozionata da volerlo segnalare nel blog.
L'autrice è la stessa della saga vampirica young-adult "la casa della notte", scritta a 4 mani con la figlia Kristin con cui ha già avuto molto successo e che anch'io seguo da tempo. Lo stile in questo caso però è completamente diverso, in quanto questa nuova serie è indirizzata ad un pubblico più adulto: resta invariato comunque il talento della scrittrice.
"Il libro segreto delle Sirene" è il primo di 7, ma questa volta ogni volume è autoconclusivo e non posso che gioire di questa cosa... infatti quando l'ho comprato ero convinta fosse un singolo romanzo e appena ho letto la quarta di copertina, scoprendo che era solo un primo episodio, mi sono demoralizzata (a volte è bello non aspettare due o tre anni per sapere come finisce un romanzo... ma di questo parlerò in un post a parte).
Non avevo ancora ceduto al fascino delle sirene, perchè è sempre stato un personaggio fantasy di cui non avevo un'opinione ben definita e che non mi entusiasmava troppo... questa volta il nome dell'autrice ha fatto da garante e mi sono lanciata nel tentativo.
Ovviamente sono partita lo stesso prevenuta sulla storia: in poche pagine lo scambio con la sirena e il cambio non solo di ambientazione del romanzo, ma addirittura di epoca mi aveva dato l'impressione di essere "troppo"!
Devo dire di contro che invece la protagonista mi ha conquistata subito: ironica, con poca autostima e molto sola, si presenta nelle primo capitolo parlando con il telefono (parlando con l'oggetto inanimato... non con qualcuno in linea!!) e strafogandosi di champagne e pollo fritto... fantastica.
P.C. Cast però non poteva deludermi e appena mi sono immersa nella storia vera e propria macinavo pagine su pagine per scoprire come proseguiva! Già l'idea di una donna moderna che deve destreggiarsi nel medioevo non poteva essere resa meglio, in più l'autrice ha circondato la protagonista di personaggi bellissimi (al primo posto le domestiche del convento) e ben caratterizzati, di nemici molto credibili (che non faranno mancare i colpi di scena) e di un innamorato che mi ha fatto desiderare di diventare sirena a mia volta (Dylan è il suo nome ed è un bellissimo tritone).
Le ultime 150 pagine le ho dovute leggere tutte di un fiato, in un solo pomeriggio, rimandando altre cose di poco conto, perchè più si avvicina la fine più l'escalation di emozioni si intensifica: non sono mancate le lacrime e il batticuore (ma non vi toglierò il piacere di scoprire se per tristezza o gioia!) e di sicuro mai e poi mai mi sarei immaginata il finale! Ci sono libri che arrivata a metà mi sono già fatta un'idea di come sarà l'epilogo, ma questo mi ha talmente rapita che non mi ha lasciato il tempo di chiedermi come si sarebbero risolte le cose e, anche se l'avessi fatto, non lo avrei comunque intuito!
Una cosa di certo l'ho capita: ogni volta che parto prevenuta su un libro, trovo una nuova perla di letteratura (probabilmente aspettandomi poco, le emozioni che mi vengono regalate sono ancora più grandi)... e finalmente ho un'opinione più precisa sulle sirene, sicuramente positiva.
Bello bello bello e ovviamente consigliato.
VOTO:

Come d'abitudine segue la cover originale: da parte mia preferisco la scelta italiana.. sarà l'effetto sommerso!


mercoledì 16 maggio 2012

Recensione Beauty di Scott Westerfeld

BEAUTY - La trilogia
Scott Westerfeld
Mondadori - Euro 22,00
Pagine 1015

TRAMA:
Tally vive in un futuro non troppo lontano, in cui tutti, allo scadere dei sedici anni, vengono sottoposti a complesse operazioni di chirurgia plastica per diventare perfettamente belli. Ecco perché non vede l'ora di compiere sedici anni. Ma è davvero tutto così perfetto come sembra? L'incontro con Shay e un gruppo di ribelli le fa scoprire il brivido dell'imprevisto e il fascino dell'imperfezione, e soprattutto un'inquietante verità: a cambiare non è solo l'aspetto fisico, ma anche la mente e i ricordi. E se ci fosse una cura? La dura ricerca di Tally potrebbe costare molto cara: l'amicizia, l'amore e il suo passato.  

 Eccomi a recensire un libro che ho finito da mesi, ma che mi ha lasciato talmente un bel ricordo da volerlo condividere.
Partirei con una nota sull'autore: Westerfeld ha scritto altri libri che ho letto, come i due della serie VampIRUS (scritto così nelle copertine) e i tre libri dei Diari della Mezzanotte. Mi sono lanciata entusiasta nella lettura del primo libro di entrambe le serie per poi pentirmi dell'acquisto molto prima della fine dell'ultimo. Quindi, per quando la trama mi incuriosisse, non mi sono avvicinata a questa saga finchè non è uscita la trilogia in volume unico (per fortuna direi, visto che il terzo in volume singolo in italia non è mai uscito), ingolosita più che altro dal prezzo "pago 1 prendo 3".
Mai acquisto fu più azzeccato! Finalmente posso risollevare la mia opinione sull'autore, perchè questo romanzo distopico mi ha rapita subito dalle prime pagine e dopo averne lette più di 1000 avrei voluto che ce ne fossero ancora.
La sedicenne Tally, la protagonista, è una delle eroine più belle di cui ho letto: a volte sbaglia cercando di fare la cosa giusta e ne paga le conseguenze, ma non smette mai di lottare anche quando si pensa che gli eventi glielo impediranno!
Il mondo in cui si svolge la storia è un mondo appunto distopico, successivo ai Rugginosi (noi persone di oggi, ribattezzati così per tutto il metallo di cui ci circondiamo a discapito della natura), in cui non esistono più guerre, odi, imperfezioni: tutto grazie all'operazione a cui tutti sono sottoposti al compimento dei 16 anni di età passando dall'essere Brutti all'essere Perfetti... e solo i Perfetti più dotati vengono trasformati in Speciali, e questo spiega almeno in parte i titoli dei tre volumi della saga.
All'inizio anche il lettore è coinvolto nell'attrattiva di questo mondo perfetto e io mi sono chiesta se, come Tally, avrei desiderato intensamente l'arrivo dei 16 anni per diventare Perfetta... ma ovviamente non è tutto oro quello che luccica e presto i nodi vengono al pettine: ma non voglio spoilerare perchè toglierei il gusto della lettura!
Per rendere più realistico questo mondo vengono usati termini che non esistono oggi nel vocabolario (alcuni esempi: sicurfuochi, elastigiacca, librella, frenabracciali, o aggettivi come stuffoso) e che ai primi incontri mi lasciavano perplessa, col dubbio di cosa significassero... ma sono inseriti nel contesto con una tale naturalezza che presto ci si abitua a questi strani vocaboli e si fatica sempre meno a comprenderli, come se Westerfeld avesse sfondato la barriera tra i due mondi, reale e distopico: ogni volta che mi immergevo nel libro era come se varcassi una soglia tra il presente e quell'ipotetico futuro, ritrovandomi in una "realtà" che sembrava davvero possibile! Non so se sono riuscita a spiegare la sensazione, ma chi l'ha letto e adorato come me di certo ha capito... quindi il consiglio è di provare a seguire Tally nel suo lungo percorso, lungo il quale incontrerà anche molti personaggi ben riusciti.
La saga è un avvicendarsi di situazioni, lotte interiori e non, evoluzione dei personaggi e dei loro rapporti fino al finale, in cui l'autore è riuscito di nuovo a stupirmi, prendendo una strada che non mi ero immaginata.
Quindi voto pieno a Beauty!!! E visto che in America la saga è composta da 4 libri, speriamo che prima o poi decidano anche in Italia di regalarci l'ultimo, ambientato qualche anno dopo la fine della trilogia, ma purtroppo incentrato su personaggi diversi.
VOTO:

Vi lascio con le quattro copertine originali, anche se la nostra sta volta mi piace molto di più.